Pubblicato il

Cinque consigli post vacanze. Per ingranare… Alla quinta!

Consigli per la manutenzione cabine di verniciatura

Manutenzione delle cabine di verniciatura: consigli utili per affrontare al meglio il rientro dalle vacanze, risparmiare e non farsi cogliere impreparati!

Tornare al lavoro dopo le ferie può essere un vero e proprio trauma: gli impianti da riattivare, le pratiche lasciate in sospeso, le commesse da smaltire. Gli esperti parlano di “sindrome da rientro”, un mix di affaticamento, spossatezza, irritabilità e malessere diffuso che ci coglie al ritorno dalle vacanze. Il quadro generalmente si aggrava, se ci si butta a capofitto in una routine stressante e frenetica. Ma come affrontare questo shock post vacanza?

La strategia vincente è quella di programmare in anticipo le attività da svolgere, distribuendo al meglio il carico di lavoro: un piccolo accorgimento che si rivelerà vantaggioso sia per la gestione delle attività, sia per la manutenzione delle cabine, anche sul lungo termine.

Inoltre, sappiamo che la rimessa in funzione degli impianti dopo un periodo di fermo è l’occasione giusta per dedicarsi a tutte quelle operazioni di manutenzione “extra” che garantiscano una finitura ottimale del prodotto, un flusso produttivo senza intoppi e, perché no, un risparmio di energia e denaro.

E allora vi proponiamo cinque semplici passi per ripartire a settembre con il piede giusto, scongiurando il rischio di malfunzionamenti, di stop obbligati dell’impianto in piena fase produttiva, di sprechi energetici e di denaro. Pronti?

1. Smontare e pulire i giranti delle ventole e delle chiocciole

Durante le operazioni di verniciatura, sulle ventole si depositano residui di vernice che col tempo possono formare delle croste solide. Questi depositi possono staccarsi durante il funzionamento dell’impianto, sbilanciando la ventola che rischia di girare in maniera disomogenea, surriscaldando e compromettendo l’albero del motore. Inoltre, una girante sporca presenta un rendimento inferiore e quindi un maggior consumo energetico ed un notevole spreco economico. Per non incorrere in problematiche di questo tipo sono raccomandabili una pulizia ed un controllo accurato del sistema di ventilazione prima della riaccensione dell’impianto.

2. Pulire la pompa ad acqua e la girante nelle cabine a velo

Per le cabine a velo d’acqua è fondamentale che il flusso dell’acqua sia stabile e garantisca un abbattimento efficiente dei pigmenti nell’over-spray di verniciatura. La corretta pulizia di pompa e girante ci assicurerà un prodotto finito senza imperfezioni e con risparmio energetico.

3. Sostituire i filtri cielo nelle cabine e nei forni di verniciatura

L’utilizzo dei pannelli filtro cielo è fondamentale per l’abbattimento del particolato solido finemente disperso, come filtri ingresso aria nelle operazioni con over-spray e per uniformare l’aria in ingresso dal plenum di verniciatura. Un pannello poco efficiente o sporco, compromette irrimediabilmente la qualità del prodotto, che rischia di inglobare pulviscolo e polveri negli smalti. Inoltre una media filtrante mal funzionante aumenta il consumo energetico dell’impianto e quindi le spese. Per assicurarsi finiture impeccabili e costi contenuti, è importante rinnovare i filtri cielo e i prefiltri.

4. Controllare e pulire i radiatori di riscaldamento nelle cabine pressurizzate

La pulizia dei radiatori nelle cabine pressurizzate è necessaria per migliorare l’efficienza nel riscaldamento e per ridurre il consumo di acqua calda. Un radiatore pulito significa un minor consumo energetico e un importante risparmio economico.

5. Applicare protezioni per facilitare la pulizia nella cabina

Per la protezione e il mantenimento delle cabine di verniciatura è indispensabile utilizzare prodotti come vernice pelabile e film adesiviSono prodotti per la manutenzione innovativi, di facile utilizzo e dai costi contenuti. Installabili manualmente, sono asportabili a strappo e garantiscono la massima resa nelle operazioni di verniciatura, finitura e lucidatura. Inoltre il rivestimento in PET o in resina vinilica consente di mantenere un ambiente di lavoro salubre, proteggendo le pareti della cabina, prolungandone la vita operativa e abbassando i costi di pulizia e manutenzione.

Buon lavoro e buon rientro a tutti con ZYX!

Un pensiero su “Cinque consigli post vacanze. Per ingranare… Alla quinta!

  1. […] ottimale ambiente di lavoro è possibile grazie a manutenzioni e sostituzioni periodiche degli elementi filtranti nei sistemi […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *